La Storia

Milestones, la storia

Il 27 gennaio 1987 nasce COSER Coperativa servizi composta da 27 Soci facchini e 14 società pulitrici reduci dal fallimento della Transitalia, grazie alla collaborazione di Legacoop e di Cooperativa Portabagagli.

Nel 1988 si acquisisce come cliente GD spa per la movimentazione e le pulizie. Per rispondere alle esigenze di GD e poi di Kraft, Intercoser focalizza i propri saperi anche sulla gestione dei magazzini per conto terzi.

Nel 1993 incorporazione della Coop. Intercomunale di Anzola dell’Emilia, annoverando da questo momento clienti come Arcte e CTA.

Gli anni dal 1994 al 1997 sono strategicamente molto importanti per Intercoser perché incrementano le attività cosiddette “a corpo”, come ad esempio il blisteraggio per CTO e si acquisiscono nuovi clienti, ma termina il rapporto con Kraft. Questo evento traumatico, lungi dal rimanere tale, diventa presto un’occasione per iniziare un percorso prima di analisi, e poi di rinnovamento dei processi.

Si progettano e poi realizzano dei gruppi di lavoro a misura delle esigenze dei Clienti; si comprende appieno il ruolo chiave della formazione e la si implementa, orientandola a seconda delle caratteristiche degli operatori e le necessità del mercato; si ricercano talenti e li si valorizza, sviluppando le professionalità interne; si redige la Carta dei valori aziendali; si ottiene la certificazione di Qualità ISO; si inizia ad operare con salari variabili in rapporto alle responsabilità di ciascuno e al raggiungimento degli obiettivi, sempre condivisi con i Clienti.

Nel 1997 si dà vita ad Interpak Srl, formata da Intercoser e Sgarzi Packaging, per fornire una risposta adeguata alle esigenze soprattutto di GD Spa che esprime la volontà di iniziare un processo di terziarizzazione di settori d’azienda.

Nel 1998 Intercoser si trasferisce nella nuova sede con magazzino in via Emilia a Crespellano per rispondere in modo più efficiente alle esigenze di GD e per ampliare il settore della logistica integrata. Nasce il progetto FMG Food Manager Group, di cui Intercoser è socio fondatore.

Nel 1999 il progetto InterPak viene presentato in Legacoop e avviene la trasformazione da società a responsabilità limitata a società consortile, nella quale entrano anche NCV e Coop. Saragozza.

Nel 2000 InterPak evolve in Atiesse Group Spa, con l’obiettivo di diventare un punto di riferimento per quanto riguarda la logistica integrata per le imprese della provincia di Bologna.

Nel 2002 si costituisce So.Ge.M, un ATI creata per acquisire la gestione della piattaforma del CAAB insieme a CoFaMo, Coop Portabagagli e Coop Saragozza.

Nel 2003 Intercoser intraprende un nuovo progetto nel settore della logistica integrata, il Cantiere CTK. Le commesse relative a questo progetto sono interamente gestite da Intercoser che, a questo punto, ha un capitale umano di 270 soci.

A questo punto si avverte l’esigenza di una riorganizzazione aziendale e nel corso dell’Assemblea Generale alla fine dell’anno, i soci sottoscrivono un aumento di capitale.

Nel 2008 la voglia di costruire assieme ad altri, di promuovere progetti sinergici tra aziende che operano in ambito logistico subisce un duro colpo con il fallimento di  Atiesse Group. Seguono  anni impegnativi durante i quali l’azienda cerca di recuperare clienti e commesse precedentemente conferiti in Atiesse.

Nel 2009 la crisi economica acuisce questo stato di affaticamento e purtroppo alcuni clienti storici lasciano Intercoser. Il fatturato cala del 28% e difficoltà a reperire il lavoro per 57 soci.

Nel 2011 si registra una nuova crescita di fatturato del 9% e, soprattutto nuovi clienti e progetti e un’importante diversificazione delle attività rispetto al passato. Si riprende timidamente fiducia e anche a crescere di numero, arrivano altri soci.

Il 2012  conferma il trend di crescita e si recuperano altri 10 punti percentuali di fatturato.

Per quanto riguarda il 2016 … auguriamo a tutti buon lavoro!

 

Commenti chiusi